Pietra per gli irriducibili

Domenica scorsa un piccolo manipolo di irriducibili master ha preso parte a Pietra Ligure a uno dei triathlon olimpici più duri della stagione, con una frazione di bici alquanto impegnativa sia in salita (quasi 1000 m di dislivello attivo) sia in discesa per il tracciato molto tecnico (che ha mietuto qualche vittima) e una frazione di corsa non facile.

Fortunatamente il meteo quest’anno è stato clemente e il mare era una tavola anche se la partenza in massa ha comportato una buona dose di esperienza per tenersi fuori dalla mischia.

Alla fine i tre master possono dirsi soddisfatti della prova: ottimo Stefano Foglino (61° ass, 7° M2 in 2.42.17), molto bene anche Roberto Chiola (73° ass, 3° M3 in  2.45.38) e dignitoso Carlo Mario Chierotti (156° ass, 10° M3 in 2:58:15).

Un BRAVISSIMA alla ex Virtus Giorgia Priarone che ha vinto con ampio margine la prova femminile.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

twenty + 12 =