Triathlon Sprint di Pella

Mentre i loro compagni gareggiavano con la nazionale in Spagna, gli atleti junior vestivano la divisa sociale nel Triathlon Sprint di Pella: 750m di nuoto nel Lago d’Orta con spettacolare uscita e rientro in acqua a metà della frazione, 20km di bici e 5km di corsa sui percorsi ondulati dell’ormai classico Duathlon di inizio stagione.

Dopo una prova percorsi bagnata dall’unico temporale della giornata e la preparazione della zona cambio, le nostre atlete Teodolinda Camera e Gloria Ambrostolo indossano la muta e si recano in zona partenza. Nella prima frazione 5 atlete si distinguono praticamente subito formando un gruppetto; Teodolinda è la sesta ad arrivare in zona cambio e si ritrova da sola. Grazie al terzo tempo in bici riesce però a recuperare posizioni e all’uscita dalla seconda transizione è terza, pochissimi secondi davanti a Irma Ventura. La frazione podistica consolida le prime posizioni di Monica Cibin e Giulia Sforza, la nostra atleta per una corsa non brillante perde però il podio e conclude in quarta posizione.

Gloria invece esce tredicesima dalla prima frazione e riesce a collaborare per parte della bici con un gruppetto di altre donne. Concludendo la seconda frazione con il decimo tempo riesce a recuperare due posizioni e a conquistare infine l’undicesimo piazzamento.

La gara maschile, molto combattuta per la presenza di atleti stranieri e di quelli della Nazionale italiana di Duathlon Elite in raduno presso il lago, vede una prima frazione molto veloce. Il nostro Riccardo Mosso riesce però a mantenersi nel primo gruppo e a iniziare il percorso ciclistico con alri sei atleti. Sono molti gli strappi e i tentativi di fughe così nella seconda transizione arrivano in cinque: i due argentini Luciano Taccone e Bruno Baldini, il carabiniere Daniel Hofer, Danilo Brustolon del G. S. Fiamme Oro (Polizia di Stato) e Riccardo. Taccone prende il volo e arriva all’arrivo con 18” di vantaggio su Danilo Brustolon ma poi verrà squalificato per uno sbaglio in zona cambio non fischiato dai giudici. Dietro di lui concludono Hofer e Baldini, mentre Mosso consolida un quarto piazzamento di tutto rispetto.

E dopo questa ultima prova sulla distanza sprint ora si guarda con ottimismo alla finale di Coppa Italia di Campogalliano il 29 settembre!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

three × three =