Parodi 11ma alla Coppa Europa Juniores, Chiodo 52mo

Marco Novelli per Triathlonmania

È stata una trasferta da dimenticare quella degli Junior azzurri impegnati domenica 22 marzo a Quarteira in Portogallo per una tappa della Coppa Europa di categoria. Tanto per cambiare dominio di Germania, Inghilterra e Francia che si sono spartiti i podi delle gare maschile e femminile con i “cugini ” transalpini che hanno portato a casa 2 argenti e 2 bronzi.

Tra le donne va via un gruppetto di atlete in fuga con la Parodi nel lotto delle inseguitrici dopo un ritardo di circa 50″ all’uscita dall’acqua, mentre la D’Aniello complice un cambio disastroso (quartultimo parziale) perde il secondo gruppo e si trova a pedalare nelle retrovie. La tedesca Tertsch ( 7° nei campionati Junior tedeschi nel 2013 ) non concede sconti nell’ultima frazione e va a vincere con un buon margine sulla francese Lehair (4° nel campionato Junior francese 2014 ) e all’altra transalpina classe 1997 Morrier. Per Parodi una buofa frazione di corsa che la porta a risalire fino all’ 11ma posizione finale, mentre la D’Anniello non va oltre il 31° posto con una frazione finale non brillantissima.

In campo maschile si forma in testa un gruppo numeroso con un solo azzurro, Soldati (TD Rimini), mentre sono costretti a inseguire Azzano (Cus Udine), Bonacina (Pro Patria Milano) e Chiodo (Virtus). Esce in penultima posizione dall’acqua Quarta. La frazione finale vede scatenarsi i due francesi Jacolin e Hueber-Moosbrugger insieme all’inglese Dijkstra che prendono vantaggio sugli inseguitori e si giocano la vittoria negli ultimi metri. Vittoria che sino a 500m dall’arrivo era saldamente in mano a Hueber-Moosbrugger che aveva un vantaggio di circa 20m sull’inglese , ma una penalità da scontare regala la vittoria a Dijkstra (considerato da molti l’erede dei Brownlee) e relega al terzo posto Hueber-Moosbrugger dietro al compagno di squadra Jacolin.

Il migliore azzurro è Soldati che chiude al  25° posto precedendo l’altro azzurro Azzano che termina 31°, più lontani Chiodo (52°) Bonacina (54°) , mentre chiude ultimo (69°) Quarta.

Sicuramente Parodi a parte prestazioni che dimostrano come siamo lontani anni luce dalle nazioni leaders a livello europeo, in prospettiva mondiale la situazione è ancora più preoccupante.

Parodi unica nota positiva nella disastrosa trasferta azzurra degli Junior a Quarteira

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

four + 6 =